tartufaie coltivate

Tartufaie coltivate in Sudafrica?

Tartufaie sudafricane? 

Nel grande paese africano hanno iniziato a coltivare tartufaie. E lo hanno fatto in grande stile, come si conviene all’iniziativa di un tycoon del pari di Johann Rupert, presidente del colosso del lusso Richemont, cui fanno capo marchi come Cartier, Piaget e Montblanc.

Rupert a cui evidentemente piace il prezioso fungo ha fondato la Woodford Truffle Ltd che nel 2009 ha piantato le prime querce inglesi micorizzate. Recentemente il suo Jack Russell di nome Clyde ha scovato il primo tartufo (di 200 grammi e nero, naturalmente) nella provincia del Capo.

«E’ solo l’inizio – ha detto Volker Miros, responsabile di Woodford – nelle ultime due settimane abbiamo trovato altri cinque tartufi. Abbiamo piantato querce in sei appezzamenti e pensiamo di ottenere una decina di chili di tartufi entro l’anno prossimo».

Secondo le previsioni dell’azienda il Sudafrica potrebbe raggiungere oltre 19 milioni di dollari di fatturato dalle vendite di tartufo nei prossimi dieci anni. Woodford ha stretto accordi con alcune aziende agricole e quantifica di arrivare a 500 ettari di tartufaie coltivate.

 

 

Fonte: food24.ilsole24ore.com