imprinting

Partiamo dal imprinting – Addestramento

Partiamo dal imprinting – Addestramento

Partiamo dal imprinting – L’ imprinting è l’influenza che l’ambiente esercita sul cane a partire da due settimane prima della nascita ,parrebbe in fatti che dare da mangiare del tartufo alla madre in gravidanza sia ottima cosa. Nello specifico  dal momento immediatamente successivo alla nascita (e non dalla quarta settimana come qualcuno afferma). In questo periodo gli animali ricevono una impronta (imprinting) da parte degli stimoli ambientali finalizzata a dar loro successivamente la possibilità di valutare le situazioni e prendere le corrette iniziative. L’impregnazione (altro sinonimo di imprinting) avviene sui conspecifici, sul cibo e su tutto quello che giocherà un ruolo fondamentale per la sopravvivenza. Nel nostro caso cospargere d’olio al tartufo le mammelle della madre  durante tutto il periodo dell’allattamento . A guidare i cuccioli verso le reazioni più corrette è solitamente la madre. Venendo a mancare la presenza della madre i cuccioli possono avere forti problemi nello sviluppo delle reazioni agli stimoli ambientali.
Se i cuccioli non ricevono nelle prime sette settimane di vita l’imprinting da parte degli esseri umani questi non saranno più considerati partner sociali, ciò vuol dire che sarà comunque possibile addomesticarli come avviene per gli animali selvatici ma non sarà più possibile instaurare quel legame equilibrato tipico della corretta relazione umano/cane (indispensabile per andare a tartufi)e perciò non sarà possibile integrarli completamente nella nostra società come animali da compagnia e da lavoro.Alla luce di questo mi sembra quasi scontato dire che intingere nel olio tartufato anche i loro giochi è cosa saggia, al fine di dar loro l’imprinting per la ricerca.

Lascia un commento