Orchidea da tartufi

Orchidea da tartufi – Pianta simbionte

Orchidea da tartufi – Pianta simbionte

Orchidea da tartufi – Da uno studio scientifico compiuto del 2004, da Selosse et al., sono state evidenziate in percentuali superiore all’85-90% dei campioni esaminati attraverso l’analisi microscopica e del DNA, ife fungine di alcune specie di tartufo ( T. aestivum e T. uncinatum) nelle radici delle piante albine e verdi di una orchidea Epipactis microphylla, per sua natura priva di ectomicorrize (micorrize esterne alle radici della pianta). Le orchidee come già detto altrove, formano endomicorrize (micorrize interne alle radici).

Osservando l’habitat di questa specie d’orchidea si comprende perché è portatrice di micorrize del tartufo. Prospera proprio nell’habitat del tartufo: terreni basici, con pH sub-alcalino, drenanti e magri, popolati da querceti, pioppeti e ontaneti, essenze arboree simbionti.

Descrizione

E’ una pianta erbacea perenne alta da 15 a 50 cm. La forma biologica di questa’orchidea è geofita rizomatosa (Grizt), ossia una pianta con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno si rigenera con nuove radici e fusti avventizi. Questa pianta, contrariamente ad altri generi delle orchidee, non sono “epifi te”, ossia non vivono a spese di altri vegetali di maggiore proporzione (hanno cioè un proprio rizoma).

Radici
Sono numerose e secondarie da rizoma.

Fusto
La parte ipogea (sotterranea) consiste in un rizoma. La parte epigea (aerea) è poco fogliosa, eretta, semplice, gracile e finemente pubescente. La colorazione del fusto è verde-violecea ma anche grigiastra.

Foglie
Sono poche, (da 3 a 6) a disposizione spiralata lungo il fusto, sono intere a forma stretto-lanceolate con apice acuto; sono sessili, appena amplessicauli e lievemente carenate. La lamina è percorsa da diverse nervature longitudinali. Le foglie superiori sono progressivamente più ristrette e più corte; in tutti i casi anche le maggiori hanno una lunghezza minore dell’internodo corrispondente. Il colore è verde grigio. Dimensioni delle foglie: larghezza 0,8 cm; lunghezza 3 cm.

Fiore
Sono ermafroditi e irregolarmente zigomorfi , pentaciclici (perigonio a 2 verticilli di tepali, 2 verticilli di stami, 1 verticillo dello stilo). I fi ori all’esterno sono colorati normalmente di verde; mentre all’interno sono biancastri con sfumature violette. I Fiori profumano debolmente di vaniglia e non si aprono molto, neppure in pieno sole. Dimensioni del fi ore: 6 -10 mm.

Fioritura:
da giugno ad agosto.

Frutti
Il frutto è una capsula obovoide a più coste, contenenti moltissimi minuti semi. Anche le capsule, come i fiori, sono orizzontali o pendule.

Fonti: Wikipedia – IlTartufaioItaliano