Raccolta di racconti

Raccolta di racconti & poesie

Raccolta di racconti & poesie

Raccolta di racconti & poesie

UNA MITICA SCOPERTA

Un giorno il folletto Porcino, passeggiando come sempre lungo il sentiero del bosco, incontrò la fata Trifolina che stava facilmente e senza fatica, con la sua bacchetta, scavando una buca.

Dovete sapere che la fata nascondeva un segreto:

quello di avere scoperto un tartufo magico.

Il folletto sempre più incuriosito balzò verso il nascondiglio, ma la fata lo bloccò dicendogli: “No! Non andare,voglio offrire a te e a tutti gli abitanti del paese di Porcinia un bellissimo regalo di Natale, ma ve lo mostrerò domani!”.

La vigilia di Natale, la fata Trifolina li chiamò e insieme andarono nel bosco a dissotterrare il tartufo.

Quando gli abitanti del paese lo videro, rimasero molto sorpresi: mentre la fata lo trasportava al centro del villaggio, esclamo: “Questo ve lo regalo per mostrarvi la mia bontà e il mio affetto verso di voi! “.

Insieme lo battezzarono “Il tartufo dei desideri”, perché esaudiva veramente i desideri di tutti.

Da quel giorno gli abitanti di Porcinia furono felici e contenti, senza più problemi!

Daisy

LA LEGGENDA DEL TARTUFO

Milioni e milioni di anni fa nell’universo si formò un tartufo di dimensioni enormi, grande quasi quanto il pianeta Terra.

Navigò nello spazio per secoli e secoli fino a quando si imbatté in un meteorite.

L’urto lo proiettò nella nostra atmosfera: come comparve nel cielo, gli uomini primitivi pensarono che fosse la Forza della Natura che voleva dominarli.

Si inchinarono dinanzi alla sua grandezza, ma il tartufo, continuando nella sua corsa, colpì le cime dei monti più alti: l’Everest, il K2, il Kilimangiaro, il monte Bianco. Su quest’ultimo s’imbiancò a causa della neve.

Infine si ruppe in tantissimi pezzettini che si dispersero per il mondo.

Marcello

 BILL, IL TRIFULAU

Un giorno un ragazzino, di nome Bill, era intento a scavare delle buche, al margine del bosco, con la speranza di trovare morti lombrichi. Aveva infatti deciso di trascorrere un piacevole pomeriggio pescando nel fiume che scorreva vicino alla sua fattoria.

Ad un tratto sentì al tatto un qualcosa di ruvido: vide un qualcosa che gli sembrò un piccolo sasso, dallo strano colore.

Mentre lo estraeva dalla terra con tutte le sue forze, il suo cane, di nome Tartufo, addentò quello strano oggetto e corse via.

Ma Bill lo rincorse, prese il sasso e lo portò in casa.

“Mamma, mamma, ho trovato un sasso che profuma!” gridò.

“Questo non è un sasso!” rispose la madre.

Provò ad affettarlo, mentre si sprigionava un delizioso odorino…

“Lo aggiungerò al risotto!” disse.

Da quel giorno Bill, con il suo cane, si impegnò molto nella ricerca di altri “sassolini”; aveva infatti capito che erano buonissimi, inoltre molte persone gliene chiedevano disposti anche a sborsare un sacco di soldi!

Alla ricerca di un nome per quella straordinaria scoperta, decise di chiamarlo “tartufo”, in onore del suo prezioso cane.

Stefano

IL TARTUFO I

Il tartufo è raro come l’oro
e viene considerato un tesoro.
Si nasconde sotto la radice
e vive lì, felice,
per poi essere trovato da un
un cane ben allenato.
È buono, da mangiare,
lo volete assaggiare?
Prima dovete pagare
e poi potete giudicare.

Lorenzo

 IL TARTUFO II

Un tubero profumato,
da tutti amato,
col suo gusto inconfondibile
e da tutti riconoscibile.

Soldi e palate,
se si trovano a manciate
Il tartufo: gioia d’autunno
allegria nelle serate
d’estate

Enrica

IL TARTUFO III

Il tartufo gioca a nascondino
come un piccolo topolino.
Si nasconde in profondità e
non ce n’è in gran quantità!

Vien scovato da un cane
che cerca. cerca ne fogliame.
Da un cuoco vien cucinato
per un pranzo prelibato!

Federico

LODE AL TARTUFO I

Oh, tartufo,
che come l’oro vali,
tu che hai un profumo sublime,
che cresci tra le nostre colline
sei considerato ricercato, e apprezzato
come un lusso raro.

Stefano

IL TRIFOLAU

Nella nebbia
tra le piante
cammina nel buio
e cerca …
con il suo
fedele amico
che non chiede altro
che una carezza
ma in cambio trova
bello, sano e …
profumato: un tartufo!

Giulia

IL GIOIELLO DELLA TERRA

Tutti ne sono amanti
ma di soldi bisogna averne d’avvero tanti.
La nostra zona ne produce molto
che vengono subito raccolti.

Hanno un profumo favoloso
ed io ne son  goloso
Lo trova solo “Guerra”
questo gioiello della terra!

Paola

LODE AL TARTUFO II

La terra, di tanto in tanto,
sotto il suo scuro manto,
crea un tesoro
che vale più dell’oro.

Cercatori sono i cani,
non han bisogno delle mani.

Con lo zappino e tanta speranza
il trifolau cerca ed avanza.
Se ne trova abbastanza
Farà un figurone
davanti a tutte le persone.

Questo oggetto non è un ufo:
è il TARTUFO!!!

Simone

Realizzato dai ragazzi della scuola media   media Castiglione 

Lascia un commento