popcorn

Popcorn al tartufo bianco

Popcorn al tartufo

Massimo riserbo sulla ricetta. Si tratta di chicchi di mais aromatizzati con granelli di tartufo bianco, attraverso una lavorazione interamente a mano

Nuova vita al PopCorn. Da snack da poltrona da evitare per la linea a ghiottoneria da offrire come sofisticato finger food. Così nelle intenzioni di Alessandro Gallorini di Arezzo che nobilita il Junk Food impreziosendo la ricetta con il tartufo bianco.

Massimo riserbo sulla ricetta vera e propria. Si tratta comunque di chicchi di mais aromatizzati con granelli di tartufo bianco, attraverso una lavorazione interamente a mano. Due le confezioni: una lattina da 20 grammi, venduta al prezzo di 2 euro e una da 125 grammi al costo di 3,80 euro. I partecipanti alla notte blu – racconta Gallorini, che sta pensando ad una ricetta al tartufo bianco per tirar su le sorti anche delle patatine – potranno testare con il proprio palato la prelibatezza».

Prelibatezza che per essere gustata a dovere «va accompagnata ad una bevanda nobile come il buon vino toscano». No a bibite gassata quindi che tanto vanno in Usa dove l’azienda produttrice di popcorn al tartufo bianco sta pensando di lanciare il prodotto. Ma la due giorni alle Murate sarà anche spazio a novità e particolarità in arrivo dalla Sardegna. Come il ristorante «Janas», il primo ristorante sardo itinerante pronto a spostarsi, su prenotazione, lungo tutta la Penisola italiana per far degustare il famoso Porcheddu (maialino sardo arrosto), agnello con funghi cardolini, selezioni di salumi isolani e formaggi tipici e la seadas, il tipico dolce sardo con il miele.

Visita la nostra sezione del negozio Spezie e condimenti —> QUI

Lascia un commento