Archivio Mensile: Marzo 2019

Resina e tartufo Scorzone – Dal bosco alla cucina

Resina e tartufo Scorzone – Dal bosco alla cucina

Resina e tartufo Scorzone, dal bosco alla cucina – Dici resina, e pensi subito alla sostanza appiccicosa che non si toglie dai tessuti e rimane sulle dita per ore. Non penseresti mai che la resina può essere anche un ingrediente

Quasi tutte le resine di origine vegetale sono prodotte dalla pianta in seguito a un processo di “gommosi”e viene impiegato per realizzare gomme da masticare e dessert  come ad esempio il Panjiri, dessert tipico di alcune regioni di India e Pakistan a base di farina vegetale di grano, vengono mischiate con frutta secca e cristalli polverizzati di gomme vegetali frutto della resina.

Oppure il  Retsina è il nome del tradizionale vino bianco greco aromatizzato con la resina di pino d’Aleppo, che esiste almeno da 2.000 anni. Si dice che le anfore in cui si trasportava nell’antichità venissero tappate proprio con tale resina, e da qui la scoperta della sua aromaticita. 

Ypovríchio è invece il nome del tipico dolce al cucchiaio – da immergere nell’acqua e passarsi tra commensali – a base di mastice, tipico della tradizione greca.

Ora starete pensando che la resina riguarda solo tradizioni gastronomiche di luoghi a noi lontani ma non è cosi per chi conosce la composizione della nostra orzata.
 Sciroppo aromatizzato con la resina di benzoino, resina gommosa e balsamica estratta dalla corteccia dell’arbusto tropicale Styrax benzoin, dal gusto che ricorda la mandorla amara.

A portare alla ribalta questo antico quanto sconosciuto ingrediente è stato l’ormai celebre Chef Carlo Cracco impiegandola in un primo piatto con i Porcini e che noi abbiamo rivisitato con l’ausilio del tartufo Scorzone a sottolineare come due ingredienti rustici come il tartufo e la resina possono meravigliare gli occhi e il palato.

Ingredienti:

  • 80g  rigatoni
  • 100 g panna
  • 8 g resina di mastica (cosa è? )
  • 25 g Tartufo scorzone

Procedimento

Cuocere i rigatoni in abbondante acqua salata per 10 minuti.
In una casseruola a bordi bassi sciogliere la resina di mastica con poca acqua e olio extravergine d’oliva. Unirvi la panna e i rigatoni scolati.

Finitura

Disporre la pasta su di un piatto piano e completare affettando del tartufo scorzone.
 
 
 

Fasi Lunari Aprile 2019

Fasi lunari Aprile 2019 Fasi lunari Aprile 2019 – La luce notturna è facilmente assimilata dai tartufi che la utilizzano come catalizzatore notturno sollecitando i ricambi nutritivi che presiedono la crescita. I raggi lunari hanno una vasta gamma di spettri luminosi e molti di essi non sono ostacolati dai … Per saperne di più

Il sesto d’impianto

Il sesto d’impianto Il sesto d’impianto – In Tartuficoltura, il sesto d’impianto è generalmente impostato con criteri geometrici, distribuendo le piante in allineamenti paralleli, detti file o filari, separati da fasce rettangolari dette interfile. Gli scopi della distribuzione geometrica sono molteplici, ma in generale … Per saperne di più