Luglio 2017 i guai del tartufo non vanno in vacanza

Luglio 2017 i guai del tartufo non vanno in vacanza

Luglio 2017 i guai del tartufo non vanno in vacanza

Luglio 2017 i guai del tartufo non vanno in vacanza – L’estate rovente sta distruggendo ettari di pinete in Campania e in varie zone del sud Italia, portando via con se intere zone tartufigene di bianchetto (Tuber Borchii), zone queste ricche di questa varietà che portavano alla ribalta regioni come la Campania, poco rinomate per il tartufo.

Come se non bastasse continuano imperterrite le azioni spregevoli che da troppo tempo vanno di pari passo con il tartufo, di pochi giorni fa la notizia di due cani da tartufo avvelenati in tartufaia naturale durante una manifestazione in provincia di Frosinone  (QUI)

A Castellone di Bojano in Molise, hanno rubato due cani, un Lagotto di 12 anni e un segugio femmina di 5 anni (Pluto e Luna) durante quello che doveva essere il giorno più bello dei loro padroni (Marco e Alessia) che stavano festeggiando la loro unione in matrimonio.

Spostandoci poco più in la a Pietracupa in località Salcitana i forestali hanno sorpreso un uomo intento a cavare tartufi con l’ausilio della zappa. L’individuo è stato multato per un ammontare di 1666,67€ .

Questo a conclusione di un mese quanto meno difficile per per gli onesti tartufai che si trovano a far fronte ad un annata non particolarmente generosa per via della siccità.